Centri turistici

il Salento di oggi

 

Oltre ai capoluoghi (Brindisi, Lecce, e Taranto), sono molti i centri salentini ai quali il nome di "città" si applica di pieno diritto, sia per i monumenti che vantano, sia per l'importanza che hanno avuto nella storia. Molte sono le città che furono o sono tuttora sede episcopale, con antiche cattedrali; molte furono capitali di piccoli stati feudali legati ai nomi di grandi famiglie con altisonanti titoli principeschi o ducali.

 

Sulla costa le città marinare di Gallipoli, Otranto e Castro conobbero la prosperità e ricchezza dei commerci con l'oriente, ospitarono empori toscani e veneziani.

 

Nel Salento, dunque, ci si può muovere in qualsiasi direzione, partendo da qualsiasi punto, sicuri di trovare molte mete degne del viaggio. Ma anche al di fuori delle città importanti, delle cattedrali e dei castelli, si possono scoprire motivi di vivo interesse nel campo più modesto della architettura spontanea: nelle città rupestrí, negli ingegnosi trulli o pagghiari o cípuri sparsi in mezzo agli uliveti, nelle casette candide dei centri urbani.

 

Negli abitanti di questi luoghi vi è la consapevolezza che il loro passato, quello dei loro avi, non è da dimenticare, anzi, si cerca di valorizzarlo e di renderlo partecipe ai numerosi turisti che vengono a godere della bellezza e limpidezza del mare Adriatico o Ionio. Si stà sviluppando sempre di più un nuovo turismo, quello culturale, che tiene in doveroso conto la storia e le tradizioni di questa gloriosa terra.

 

 

 

  

 

   

<Vegetazione sal...

 <indice Salento>  
____________________ ____________________ ____________________

 

  

   

   

ultimo aggiornamento del sito il

24/01/2009

geom. Angelo Rizzo

via G. Ciullo, 7 

73030 - Castro (Le)

p.iva 02245480757